Tiranny Of Dragons

11 - Il viaggio in carovana

La ricerca dei cultisti

22esimo giorno di Flamerule della Principessa Guerriera – 1489 DR; Baldur's Gate 
Abbiamo raggiunto senza intoppi Baldur's Gate, dove abbiamo incontrato il nostro contatto, Ackyn Selebon, che ci ha spiegato come sarebbe funzionata la carovana e indicato da chi avremmo potuto farci assoldare.

24esimo giorno di Flamerule della Principessa Guerriera – 1489 DR; Baldur's Gate 
Al nostro risveglio al Nerocancello di Baldur's Gate nitriti di cavalli e voci ci hanno fatto capire che la carovana stesse per partire. Due mercanti halfling hanno venduto a me (Zelakim), Regor, Daril e Hmedivh un cavallo, mentre Nalwhin ha comprato un pony, adatto alla sua statura. 

Io, Cantastorie e Daril saremo guardie di Sekepul (vende birra alla carovana la sera quando ci accampiamo), proteggendo il suo carro, gestendo gli ubriachi molesti e intrattenendoli con la musica. Hmedivh e Nalwhin proteggeranno il carico di Lasfero (ignoto) insieme ad un gargoyle incatenato al carro. Regor difenderà Neyrit Verther, nana mercante di seta e stoffa assieme ad una donna di rara bellezza e un umano altissimo, Suldeg, chiamato "Il Palo".

La prima parte del nostro viaggio ci porterà ad attraversare i Campi dei Morti, una distesa di erba secca e ossa dei numerosissimi soldati caduti combattendo in guerra. Non avevo mai assistito ad un paesaggio così lugubre e tetro, e prego per l'anima dei poveri deceduti il cui corpo è costretto a giacere esposto alle intemperie in posto così terribile.

25esimo giorno di Flamerule della Principessa Guerriera – 1489 DR;
Campi dei Morti

Durante il primo giorno di viaggio, trascorso in tranquillità, abbiamo potuto guardarci bene intorno e studiare i nostri compagni di viaggio: 9 mercanti con i loro carri di merce, 2 carrozze di viaggiatori e qualche viandante appiedato che si è accodato a noi alla partenza (tra i quali spicca una ragazza umana dalla pelle verde, dovremo scoprire chi sia). Dopo esserci accampati la sera, Nalwhin e Hmedivh chiedono a Lasfero cosa stia trasportando e perchè ha un gargoyle, ma nè con questo tentativo nè con i successivi nei giorni seguenti riescono a ottenere le informazioni. Nessuno tra le guardie ha il particolare pugnale notato da Regor la sera prima della partenza.

26esimo giorno di Flamerule della Principessa Guerriera – 1489 DR;
Campi dei Morti

Il secondo giorno è trascorso sotto un diluvio, i carri avanzano a fatica. La sera provo a sfruttare le mie abilità e col favore delle tenebre e della pioggia: Lasfero è molto sospetto e quindi cerco di infiltrarmi nel suo carro ma la vista del gargoyle mi fa desistere. Abbiamo ancora tempo, e i miei due compagni che lavorano per lui potrebbero ottenere le informazioni con metodi meno drastici. 

Continua a piovere per il terzo giorno e tutta la notte, per poi cessare al nostro risveglio, che ci porta una sgradita sorpresa: attorno a noi è pieno di funghi viola che continuano a crescere a vista d'occhio. Proviamo a farci strada con la magia e le armi e il solo contatto li fa esplodere in una nuvola di spore e in un urlo lancinante e angosciante. Hmedivh e Nalwhin ci convincono che non sono velenosi, infatti non ci accade niente. Alcune altre guardie invece respirano le spore e si mettono a piangere raggomitolandosi per terra.

Nei giorni successivi attraverso i Campi dei Morti Nalwhin raccoglie un particolarissimo fiore, con lo stelo fatto di osso e i petali neri e una sera, nella taverna improvvisata di Sekepul, tra gli ubriachi stesi per terra Hmedivh individua Grom, un cultista con cui aveva parlato quando si era infiltrato nella nostra prima missione: salvare il mio maestro Leosin dal culto.
L'ha comunicato a me soltanto, era scosso ma ha fatto la scelta giusta poichè lo zelo di Regor e Daril mi preoccupa. Ho quindi deciso di chiedere a Cantastorie di aiutarci con la sua magia a far parlare Grom senza fargli del male. Daril intanto ha combattuto e facilmente sconfitto un mimic, mimetizzato come berile, che ci portavamo dietro da chissà quanto tempo nel carro della birra.

31esimo giorno di Flamerule della Principessa Guerriera – 1489 DR;
Campi dei Morti

Ci riuniamo per scambiarci ciò che abbiamo scoperto (non ho detto nulla di Grom per ora). Un elfa e suo fratello trasportano statue di legno del Cornir, sembrano brave persone. Un nobile in portantina non sembra nascondere nulla. Hmedivh quindi copre il suo volto per non essere scoperto, ma non c'è traccia di Grom.

Secondo giorno di Eleasias della Principessa Guerriera – 1489 DR;
Campi dei Morti

Abbiamo quasi raggiunto il Passo Artigli dei Troll e incontriamo sulla strada due fanciulle gemelle, Lara e Clara. Si uniscono a noi nel nostro viaggio.

Quinto giorno di Eleasias della Principessa Guerriera – 1489 DR;
Campi dei Morti

Un urlo lancinante ci sveglia: raggiungo una delle due gemelle che piange su un cadavere carbonizzato, ormai irriconoscibile, ma che sostiene essere sua sorella. Dove l'ha trovato se ne trova anche un altro nelle stesse condizioni, ma attorno non vedo tracce di bruciature. Tutto ciò è molto strano, e infatti noto che la ragazza sta fingendo di piangere. I miei sospetti trovano poi fondamento quando mi riunisco ai miei compagni: questa stessa notte Hmedivh è stato riconosciuto e rapito dai cultisti tra cui Grom, ma si è liberato e li ha uccisi con la sua ferale magia.
Ma la sorpresa e l'inquietudine più grande la proviamo quando ci dice di aver visto Grom ancora vivo nella carovana.
Cantastorie mentre canta e indaga sugli altri carri viene avvicinato da una guardia di un carro che gli chiede di comporre una ballata per la sua compagna la sera, e prontamente accetta per poter raccogliere informazioni. Non fidandosi, però, mi ha chiesto di seguirlo da lontano per poterlo proteggere, e meno male: la guardia all'improvviso muta forma e diventa una strana creatura violacea senza volto che attacca il bardo. Non visto riesco a cogliere di sorpresa il mostro e a far scappare Cantastorie, e prendo tempo aspettando rinforzi. Il nostro gruppo riunito fa scappare il doppleganger (Nalwhin ci informa delle sue caratteristiche). Noto sotto al carro lì vicino il cadavere di un uomo, ucciso dal doppleganger per poterne prendere le sembianze; mentre mi accertavo di ciò trovo un biglietto che lo inchioda come cultista!! Abbiamo finalmente trovato ciò che stavamo cercando: il carro che trasporta il bottino, ora dobbiamo solo seguirlo e non farci scoprire. Altre due persone, stordite dal doppleganger, sono il proprietario e la guarda del carro, sicuramente due cultisti. Il viaggio continua, mentre noi teniamo d'occhio quel particolare carro, dopo aver stabilito una parola d'ordine per paura dei due doppleganger (entrambi vivi e scomparsi): "Sekepul pensaci tu". 

Nono giorno di Eleasias della Principessa Guerriera – 1489 DR;
Passo Artigi di Troll

Da due giorni ci stiamo inerpicando su stradine rocciose in mezzo a fitti alberi, caratteristiche del Passo Artigli dei Troll. In mezzo a una curva particolarmente stretta veniamo bloccati da ragni giganti cavalcati da Ettercap che cercano di portarsi via i cavalli; li mettiamo in fuga ma riescono nel loro intento, rubandoci i cavalli per trainare i carri e bloccandoci, in una zona per altro decisamente non sicura. I nostri datori di lavoro insistono e partiamo quindi alla loro ricerca nella foresta circostante.

Comments

Lagikrus

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.